orsolaLa locandina dello spettacolo “Passepartout” che si terrà domani sera, 26 marzo 2015, al Teatro Rostocco di Acerra riporta una descrizione semplice ed estremamente diretta:
“Passepartout è la chiave interpretativa per interrogarci sull’uomo e sui luoghi dell’uomo: artefice, attore e, a volte, vittima del proprio spazio.”
Non so cosa accadrà domani, probabilmente non lo sanno nemmeno Orsola Sorrentino (voce), Marcello Autiero (chitarra) e Luca de Rosa (percussioni). Quello che so è che per me Passepartout resta uno dei miei personaggi preferiti di Jules Verne, il cameriere francese de “Il giro del mondo in ottanta giorni”. E già questo è un significativo viaggio mentale prima che musicale.
Ancora, quello che so è che ci sono molti luoghi in cui incontrarsi e che la maggior parte delle volte si tratta di posti impensabili.
Siamo vittime del nostro spazio fino a quando non capiamo che in realtà spazio significa estensione. Associare quest’etimologia a un luogo teatrale come il Rostocco è tutto dire.
Nell’incertezza di domani, vi consiglio di prenotare oggi un “biglietto” per questo spettacolo.

Per info&prenotazioni Teatro Rostocco Acerra
Cell. 347 920 4605

N.B. oltre al viaggio musicale e spaziale verrà offerta anche una cena: la pace dei sensi.