LocandinaDomani, 21 aprile 2017, presso il Teatro Italia di Acerra andrà in scena “Na canzuncella doce doce”. Un concerto atteso da tempo completamente dedicato alla canzone classica napoletana. Ad esibirsi l’artista napoletano Francesco Cocco.

E così Cocco, insieme al pianoforte e alla fisarmonica di Emanuele Nerino, alle chitarre di Gaetano Brucci, al basso di Simone De Simone e alla batteria di Alessio Sica regalerà al pubblico presente in sala Il giovanissimo cantante porta avanti da anni la sua personale “battaglia” di rivalorizzazione della musica classica napoletana. Le sue uniche armi? Le canzoni della tradizione, le uniche a far parte sia della musica popolare che di quella colta.

Dopo il grandissimo successo ottenuto lo scorso dicembre grazie ad un concerto sold out nella suggestiva location del Santuario dell’Immacolata a Chiaia, Francesco Cocco, supportato dal media partner Radio Amore e dall’organizzazione dell’Associazione Popolart, proporrà la sua particolare reinterpretazione di brani che hanno fatto la storia nella città che tutti ricordano per aver dato i natali a una delle maschere più importanti della tradizione napoletana: Pulcinella. Una serata, quindi, di cultura e tradizioni a confronto.

Le canzoni che Francesco sceglie di volta in volta per i suoi spettacoli, nonostante siano ormai “datate” raccontano ancora storie in cui è possibile rispecchiarsi. E così Cocco insieme ai suoi musicisti dona a queste vecchie canzoni un vestito nuovo per permettere poi a ogni singolo spettatore di indossare il brano che più si sente cucito addosso.

Al Teatro Italia di Acerra l’artista condurrà il pubblico attraverso un viaggio tra “i vicoli dei quartieri” e attraverso altrettanti “vicoli dell’anima”.

Lo spettacolo inizierà alle 20.30: non perdetevi quest’occasione di scoperta della tradizione e riscoperta della vostra anima.

 

 

 

Sponsor dell’evento il Centro Medico Estetico Digiketo di Acerra.